«Ero straniero e non mi avete accolto»

🌈 violazione dei diritti umanitari?

#disUmano #aquarius

“Fa’ che la nostra luce splenda davanti agli uomini, perché vedano le nostre opere buone e glorifichino il Padre che è nei cieli.”

Terminavo così le lodi mattutine poco fa, mentre fuori un tenero sole prova ad illuminare il cielo bianco.

E la mente va subito alle parole attribuite a Nelson Mandela:

“La nostra paura più profonda non è di essere inadeguati.

La nostra paura più profonda, è di essere potenti oltre ogni limite.

E’ la nostra luce, non la nostra ombra, a spaventarci di più.

Ci domandiamo: “Chi sono io per essere brillante, pieno di talento, favoloso?”

In realtà chi sei tu per NON esserlo?

Siamo figli di Dio.

Il nostro giocare in piccolo, non serve al mondo.

Non c’è nulla di illuminato nello sminuire se stessi cosicché gli altri non si sentano insicuri intorno a noi.

Siamo tutti nati per risplendere, come fanno i bambini.

Siamo nati per rendere manifesta la gloria di Dio che è dentro di noi.

Non solo in alcuni di noi: è in ognuno di noi.

E quando permettiamo alla nostra luce di risplendere, inconsapevolmente diamo agli altri la possibilità di fare lo stesso.

E quando ci liberiamo dalle nostre paure, la nostra presenza automaticamente libera gli altri.”

Non devo pensare che fare oggi, è già scritto!

Solo risplendere, solo provare a fare quello che sa fare bene il girasole, seguire la luce e a sua volta donarla piena di bellezza.

Sorrido, e già sento il volto illuminarsi…

Fra Giorgio

Vedi anche:

http://www.illibraio.it/ero-straniero-e-mi-avete-accolto-583819/

non c'è rosa senza spine By GiuMa

Aquarius, il tweet del cardinal Ravasi per i migranti: «Ero straniero e non mi avete accolto». Insulti social

di C. Arg.

«Ero straniero e non mi avete accolto (Mt 25,43) #Aquarius». Cita un passo del Vangelo di Matteo il cardinale Gianfranco Ravasi, intervenendo con un tweet nella vicenda della nave con a bordo 629 migranti alla quale è stato vietato l’attracco nei porti italiani per ordine di Matteo Salvini. Oltre al presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, sono in molti sui social a riprendere lo stesso passaggio del Nuovo Testamento in relazione ad Aquarius, criticando l’operato del ministro dell’Interno. Alcuni postano la foto del leader della Lega con i Vangeli, ricordando il suo giuramento a Milano dello scorso febbraio, con tanto di rosario in mano. Altri ironizzano sempre sui social sulla omonimia tra l’evangelista citato e lo stesso ministro. E in rete c’è anche chi, in risposta a…

View original post 51 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...