Ditemi che è solo un cortometraggio di fantapolitica, girato da qualche regista zuzzurellone.

L'immagine può contenere: 23 persone, persone che sorridono, folla e spazio all'aperto

Di marina-marcolini

Entro raramente in fb e ancora più raramente guardo la tv (ho poco tempo). Ma oggi ho deciso di farmi del male.
Volendo aggiornarmi su cosa dicono e fanno i nostri governanti, sono entrata nella pagina di Salvini.
Ho visto l’ultimo audio postato dal “ministro” (che stando alla sua etimologia, (latino minister,) dovrebbe significare servitore, aiutante…).
L’ho guardato fino in fondo, facendomi male anzi molto male, l’ho ascoltato parlare di tutto, dall’immancabile Carola ai migranti stupratori e a i rom ladri, passando per Peppa Pig, irridendo e sbeffeggiando.
Ma io non ci posso credere.
Davvero è diventato questo il galateo della politica?
Vi prego, ditemi di no!
Ditemi che è solo un cortometraggio di fantapolitica, girato da qualche regista zuzzurellone.
Ditemi che stiamo solo sognando, che non è vero, non è vero, è tutto un incubo.
Ditemi che domani ci sveglieremo e su quelle poltrone, sulle più alte cariche della nostra repubblica, ci saranno altri.
Dei servitori della costituzione.
Persone che non gridano, non offendono.
Degli aiutanti della civiltà.
Di cui avere stima ed essere fieri.
Ditemelo.
Per favore!

Marina Marcolini

L'immagine può contenere: spazio all'aperto e acqua

Marina Marcolini  è nata a Mestre (VE) nel 1961. Insegna letteratura italiana nella facoltà  di lettere e filosofia dell’università  di Udine come professore aggregato. Ha pubblicato saggi critici e commenti sulla letteratura dal ‘700 al ‘900, apparsi in volume e su riviste specializzate, con attenzione particolare all’opera di Giovanni Pascoli; di recente ha rivolto i suoi interessi alla poesia religiosa, indagando il rapporto tra spiritualità  e linguaggio poetico (saggio critico introduttivo all’opera completa di Davide Maria Montagna, Stupore, Servitium, 2010). Dal 2009 collabora con padre Ermes Ronchi come autrice della trasmissione televisiva di Rai Uno «Le ragioni della speranza», commento al Vangelo della domenica, e alla rivista «I luoghi dell’infinito».

L'immagine può contenere: 5 persone, persone che sorridono

Marina con Luigi Verdi ed Ermes Ronchi, incontrano Papa Francesco.

3 pensieri su “Ditemi che è solo un cortometraggio di fantapolitica, girato da qualche regista zuzzurellone.

  1. Cinema Paradiso by Chris Botti and Yo-Yo Ma [HD]

    CHRIS BOTTI IN BOSTON (LIVE)
    Concesso in licenza a YouTube da
    Sony ATV Publishing, LatinAutor, UBEM, LatinAutor – SonyATV, EMI Music Publishing, SOLAR Music Rights Management, Abramus Digital, LatinAutor – Warner Chappell e 9 società di gestione dei diritti musicali
    Brano
    Cinema Paradiso
    Artista
    Chris Botti
    Autori
    Ennio Morricone, Andrea Morricone
    Concesso in licenza a YouTube da
    SME; UBEM, LatinAutor – SonyATV, ASCAP, SODRAC, LatinAutor, União Brasileira de Compositores, EMI Music Publishing e 7 società di gestione dei diritti musicali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...