Innamorati del Signore

Il Vangelo della III domenica A commentato da Paolo Curtaz.

Vedi anche

https://youtu.be/1qIG2aNZpvs

Presentazione del Signore

https://youtu.be/VY6I5DxHjvg

Don Fabio Rosini

2 Febbraio

Vieni, vieni chiunque tu sia, sognatore, devoto, vagabondo, poco importa. Vieni ...

Commento al vangelo del 26 gennaio 2020

Il Vangelo della III domenica A commentato da Paolo Curtaz.

Quando Gesù seppe che Giovanni era stato arrestato, si ritirò nella Galilea, lasciò Nàzaret e andò ad abitare a Cafàrnao, sulla riva del mare, nel territorio di Zàbulon e di Nèftali, perché si compisse ciò che era stato detto per mezzo del profeta Isaìa: «Terra di Zàbulon e terra di Nèftali, sulla via del mare, oltre il Giordano, Galilea delle genti! Il popolo che abitava nelle tenebre vide una grande luce, per quelli che abitavano in regione e ombra di morte una luce è sorta». Da allora Gesù cominciò a predicare e a dire: «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino». Mentre camminava lungo il mare di Galilea, vide due fratelli, Simone, chiamato Pietro, e Andrea suo fratello, che gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. E disse loro: «Venite dietro…

View original post 97 altre parole

“SEGNO DI CONTRADDIZIONE”.  Ogni svolta decisiva è carica di cadute e risurrezioni.

http://www.terradelsanto.it https://youtu.be/001PALenWcY MARTEDÌ 28 GENNAIO 2020 alle ORE 21 VIDEOCONFERENZA in DIRETTA STREAMING da TERZELLI sul tema "SEGNO DI CONTRADDIZIONE". Ogni svolta decisiva è carica di cadute e risurrezioni (Lc 2.22-40). https://www.youtube.com/watch?v=zAiAk29Mshc Il brano e video consigliato è "Ho bisogno di credere" di Fabrizio Moro. A cura di Sauro Secci.    Come vedere la diretta. Collegati sul canale di Youtube "Eremitapercaso" oppure al sito www.terradelsanto.it e clicca … Continua a leggere “SEGNO DI CONTRADDIZIONE”.  Ogni svolta decisiva è carica di cadute e risurrezioni.

Ad Auschwitz c’era la neve…

se comprendere è impossibile,
conoscere è necessario.
                                                     Primo Levi

 

La canzone del bambino nel vento – Auschwitz

Son morto con altri cento
Son morto ch’ero bambino
Passato per il camino
E adesso sono nel vento…

non c'è rosa senza spine By GiuMa

https://youtu.be/p3lnZOy1eqM

Son morto con altri cento
Son morto ch’ero bambino
Passato per il camino
E adesso sono nel vento
E adesso sono nel vento
Ad Auschwitz c’era la neve
Il fumo saliva lento
Nel freddo giorno d’inverno
E adesso sono nel vento
Adesso sono nel vento
Ad Auschwitz tante persone
Ma un solo grande silenzio
È strano non riesco ancora
A sorridere qui nel vento
A sorridere qui nel vento
Io chiedo come può un uomo
Uccidere un suo fratello
Eppure siamo a milioni
In polvere qui nel vento
In polvere qui nel vento
Ancora tuona il cannone
Ancora non è contento
Di sangue la belva umana
E ancora ci porta il vento
E ancora ci

certastampa.it/attualita/30426-giornata-della-memoria-al-moretti-di-roseto-per-distruggere-il-germe-del-genocidio

View original post

Si chiamano Gj 433d, Gj 180d e Gj 229Ac. Un nettuniano freddo il primo, due super-Terre potenzialmente abitabili i secondi.

https://www.media.inaf.it/ GRAZIE AI DATI DEGLI STRUMENTI UVES, HARPS, PFS E HIRES Giuseppe Fiasconaro Due super-Terre e un nettuniano freddo Li ha trovati un team guidato da Fabo Feng e Paul Butler della Carnegie Institution for Science in orbita attorno a tre nane rosse. I dettagli della scoperta sono riportati su The Astrophysical Journal Supplement Series … Continua a leggere Si chiamano Gj 433d, Gj 180d e Gj 229Ac. Un nettuniano freddo il primo, due super-Terre potenzialmente abitabili i secondi.