Qualcuno non imparerĂ  … mai

PerchĂ© avete paura?Non avete ancora fede? INSIEMEUn giorno, nella foresta, scoppiò un grande incendio.Tutti gli animali, di fronte all’avanzare delle fiamme, scappavano terrorizzati, mentre il fuoco distruggeva ogni cosa.Leoni, zebre, elefanti, rinoceronti, gazzelle e molti altri animali cercavano rifugio nelle acque del grande fiume, ma ormai l’incendio stava arrivando anche lì.Mentre tutti discutevano animatamente sul da … Continua a leggere Qualcuno non imparerĂ  … mai

Il cialtrone di turno

tramineraromatico

vespa

–Bruno Vespa, esposto della Rai contro di lui: “Sue parole contro le ong ci espongono a rischi di immagine”-
Lui: “Regime di censura”
No, brunetto, ma quo censura, solo gli ignoranti arroganti cialtroni come te vengono sempre a galla come gli s…..i.
Caro vespa non solo MSF ma anche Emergency di Gino Strada,sì proprio quel gino strada al cui confronto tu, il tuo amico salvini e altri compagni di merende berlusconiane siete merdine di mosca- ti ricordi quando tentavate invano di distruggerne l’immagine ovviamente senza riuscirci?- combattono in prima fila contro questa disastro senza prededenti. 
Ora quelle ONG definite “criminali” dall’allora ministro dell’interno– tremo al pensiero della pecoraggine itagliota–sono in prima linea in quellaLombardia leghista i cui macroscopici errori nel gestire la sciagurata calamità del Covid-19 verranno inevitabilmente allo scoperto.
Almeno informati prima di parlare, cialtrone, anche se le figure di autentica…

View original post 6 altre parole

“Quello che vorrei dirti…”: Luca Mauceri, artista, ci trasmette a parole il calore di un abbraccio

“ANDRA’ TUTTO BENE”
GRAZIE LUCA
ti un abbracciano a occhi chiusi per sentirti vicino
ISABELLA & Giuliano

Prendi il largo

“Quello che vorrei dirti di più bello
non te l’ho ancora detto”. Luca Mauceri sceglie i versi di Nazim Hikmet per abbracciare a distanza le persone, per colmare lo spazio che si è forzatamente creato in questo periodo di isolamento.
In questo suo intervento per il nostro cammino in “tempore famis” Luca, attore e musicista di straordinaria sensibilità, descrive la fatica della distanza ma anche la forza del desiderio di ritrovarsi: “Io credo che non siamo stati mai così vicini come in questo momento che siamo così lontani e credo che forse dovevamo stare così lontani per sentirci di nuovo così vicini”.
Le sue parole fragranti di vita vogliono provare a trasmetterci la forza tenera e avvolgente di un abbraccio e regalarci una dote di fiducia. “Ne sono certo – dice Luca – torneremo alla vita con occhi nuovi, con mani nuove, con cuori nuovi; ci terremo stretti l’uno nell’altro…

View original post 110 altre parole