Narrastorie … 2019

youtube.com/watch

Don Luigi Verdi “Torniamo Umani” | Narrastorie 2019

#Narrastorie2019 19-25 Agosto 2019, il festival del racconto di strada di Arcidosso ideato da #SimoneCristicchi

Da Mogol a Don Luigi Verdi, da Arisa a Valentina Lodovini, da Moni Ovadia a Marco Guzzi e Andrea Rivera, un viaggio di 7 giorni tra spirito e materia alla ricerca della felicità. —– “E perché allora che eravamo poveri si cantava? / Si cantava a sera, e anche all’alba / Cantavamo tra i filari / nei gloriosi giorni di vendemmia: / e la gioia si spandeva a onde / giù sulla pianura… / Ora siamo ricchi / e muti”. DESCRIZIONE: Questi versi di David Turoldo disegnano la traiettoria all’inverso compiuta nel cosiddetto mondo occidentale. Negli ultimi cinquantanni sono migliorate enormemente le nostre condizioni di vita, ma questo percorso di sviluppo, stimolato da un consumismo sempre più sregolato, ci ha progressivamente allontanato da ciò che conta di più: da noi stessi. Si ripetono continuamente intorno a noi, nel lavoro, nelle dinamiche di accoglienza, nella politica, in tutte le relazioni, episodi di disumanità che al massimo suscitano un moto di indignazione, che più spesso vengono metabolizzati, talvolta anche legittimati. Tornare umani, allora, è diventato un imperativo, un bisogno, una richiesta che vogliamo fare a noi stessi e a chi ci è vicino. Tornare umani, vuol dire recuperare la nostra identità perduta, dispersa. Vuol dire ricordare il valore e l’unicità di ogni essere umano. Vuol dire rispettarci, prenderci cura, renderci conto che siamo parte di un unico cammino. Vuol dire tornare a cantare la vita. Questo invito è alla base di tutto il cammino compiuto dalla fraternità di Romena dal 1991 a oggi. Quest’anno, in particolare, lo abbiamo voluto mettere al centro di tutta la nostra riflessione.Don Luigi Verdi, il responsabile della Fraternità, ha girato tutta l’Italia dal Piemonte alla Sicilia, dal Friuli alla Puglia, per condividere le sue riflessioni su questo tema. BIOGRAFIA di Don Luigi Verdi: #DonLuigiVerdi è il responsabile della #FraternitàdiRomena. Nato a San Giovanni Valdarno (Ar) nel 1958, don Luigi ha cominciato subito il suo cammino di sacerdote in Casentino, a Pratovecchio. Nel 1991, dopo una profonda crisi personale e spirituale, ha chiesto al vescovo di Fiesole di poter realizzare a Romena un’esperienza di fraternità. E’ cominciato così il cammino di Romena. In pochi anni la pieve, che era sporadicamente visitata da qualche gruppo di turisti e utilizzata dai pochi parrocchiani, è divenuta un luogo d’incontro per migliaia di viandanti in cammino verso una qualità di vita più autentica e verso un tessuto diverso di relazioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...