Banksy: è sua l’opera apparsa al carcere di Reading?

Pare che sia apparso un nuovo Banksy al carcere di Reading

Il mestiere di leggere. Blog di Pina Bertoli

Dopo alcuni mesi di silenzio (l’ultima opera era stata “La signora raffreddata” di Bristol, a dicembre 2020), si torna a parlare del celebre e anonimo street artist, che con tutta probabilità ha colpito ancora, questa volta sulla cinta muraria del carcere di Reading, in Inghilterra. L’opera, apparsa qualche giorno fa, raffigura un detenuto che tenta l’evasione, calandosi dall’alto con una fune fatta di lenzuoli annodati e una macchina da scrivere all’estremità. Un’ode alla libertà di parola e di pensiero?

Nell’opera muraria si coglie un riferimento aOscar Wilde(1854 – 1900), scrittore e poeta irlandese che proprio in questo carcere scontò la pena di due anni per omosessualità, condannato ai lavori forzati. Dopo la sua scarcerazione, avvenuta il 19 maggio 1897, scrisseLa ballata del carcere di Reading,un componimento poetico che riflette sulla condizione dell’uomo detenuto e sullo stato di alienazione che è…

View original post 204 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...